Nel libro di Roberto Scevola, facente parte della collana “I Signori della guerra”, viene fuori un ritratto di Winston Churchill assolutamente riabilitante ed edificante difronte al corso della storia.

Un uomo, spesso solo al comando contro tutto e tutti, che non solo ha saputo respingere l’invasione nazista, ma ha saputo anticipare i tempi e mettere in guardia dalla dicotomia post guerra sovietico-statunitense.

Un leader, forse non trascinante ma estremamente competente, che ha portato l’Inghilterra al tavolo dei vincitori e si √® ritagliato uno spazio importante nella memoria del 900.

Il libro, piacevole ed interessante, scorre con naturalezza e precisione, rendendosi accessibile anche a chi, la storia, la mastica poco.

Lascia un commento