Buona la prima per l’Aurora Treia…sperando non sia l’ultima

Buona la prima per l’Aurora Treia che, al Capponi, inizia alla grande il campionato di Promozione superando per quattro a uno il Corridonia.

Un avvio roboante, maturato soprattutto nella ripresa, che si spera non sia la prima e ultima gara ufficiale causa Covid. Nelle ore in corso, infatti, si rincocorrono voci sempre più insistenti di uno stop dettato dal Governo, che dovrebbe esprimersi domani sera con uno nuovo Dpcm.

Ma quello che conta, oggi, sono i tre punti che i ragazzi di mister Paolo Passarini conquistano grazie alle reti di Gobbi, Raponi e l’insolita doppietta del capitano, centrale difensivo, Andrea Verdicchio. Per i corridoniensi, invece, illusorio pari di testa di Patacchini.

Sotto una pioggia battente, che persiste fino a quasi il termine del match, inizia forte la formazione Treiese che, al terzo minuto, trova subito il vantaggio: angolo dalla destra di Kakuli, Gobbi si stacca dalla marcatura e colpisce in diagonale, trafiggendo Pettinari. Ma il Corridonia, dopo un minuto, pareggia: angolo dalla destra di Cartechini, stacco imperioso di testa di Patacchini che travolge tutti e firma l’uno a uno. Al nono rilancio errato di Cartechini, Ogiebva intercetta sulla trequarti e serve Papavero che calcia dal limite, ma spara alto. Al 16esimo errore d’impostazione di Cesca, Ruggeri si inserisce e calcia ma non trova la porta. Cinque minuti dopo ci prova ancora il numero nove su punizione, pallone a lato. Quindi, al 33esimo, arriva il nuovo vantaggio locale: punizione di Kakuli dalla trequarti destra, stacco di testa di Verdicchio e palla in fondo al sacco. Ancora padroni di casa con Di Francesco che allarga per Gobbi, discesa sulla destra e conclusione in diagonale sul quale si fa trovare pronto Pettinari. La prima frazione termina con la punizione a giro di Kakuli che termina alta.

Al rientro in campo Aurora Treia più dinamica e vicina al gol al 62esimo con Ruggeri che va via in slalom a tre difensori, entra in area e calcia sul primo palo ma trova la deviazione in angolo di Pettinari. Al 67esimo ancora locali in avanti con Gobbi che ruba palla a Filacaro, cross in mezzo per Raponi che calcia a botta sicura ma trova la respinta da campione di Pettinari. Ma un minuto dopo arriva il meritato tris treiese: angolo di Kakuli, tocco in area di Verdicchio che insacca la persona doppietta. Quindi, al 70esimo, arriva anche il poker: Ruggeri intercetta un retropassaggio e si infila in area, conclusione sul primo palo che coglie in pieno il legno; la palla arriva sui piedi di Gobbi al limite che serve tutto solo in area Raponi che, però, si fa respingere il primo tiro da Pettinari, prima del tapin vincente del quattro a uno. Il Corridonia risponde solamente al minuto 82 con Del Moro che, d apochi passi, trova la respinta d’istinto di Cartechini.

Arriva così, dopo tre minuti di recupero, il fischio finale che sancisce la vittoria biancorossa. La prima di un lungo e combattivo campionato che, però, potrebbe anche essere l’ultima.

Aurora Treia – Corridonia 4-1

Aurora Treia: Cartechini 6, Fratini 6,5, Cervigni 6,5(Ballini 75’ sv), Castelli 6,5(Vicomandi 82′ sv), Verdicchio 8, Mengoni 7, Gobbi 7,5, Kakuli 7, Ruggeri 7, Di Francesco 6 (Raponi 61′ 6,5), Kheder 6 (Lleshi 46′ 6,5); All Paolo Passarini 7

Corridonia: Pettinari 7, Filacaro 5,5, Del Moro 5,5, Cartechini 5, Patacchini 6(Volpe 70’ 5,5), Cesca 5,5 (Persichini 70’ 5,5), Grassi 5,5, Panichelli 6, Ogievba 5, Colletta 5,5(Montecchiarini 70’ 5,5) , Papavero 6,5; All Martino Martinelli 5,5

Direttore di gara: Eriseld Nazeraj (Fermo)5,5

Assistenti: Samuel Gasperi 6, Luigi Cosignani 6(SBT)

Marcatori: Gobbi (3′), Patacchini (4′), Verdicchio (33′, 66′), Raponi (70′)

Ammoniti: Mengoni (26’), Ogievba (43’), Del Moro (75’), Grassi (79′)

Note: Angoli (6-3), Recuperi (1’pt, 2’st)

Migliori della gara: Gobbi (Aurora Treia), Papavero (Corridonia)

Lascia un commento